news

ZAP Surgical assesta altri due colpi a Elekta in tuta IP, rimuovendo gli ostacoli all’adozione di massa della piattaforma di radiochirurgia ZAP-X

Le sentenze della Terza e Quarta Corte continuano a trovarsi a favore dello ZAP. È questo il chiodo finale?

ZAP Surgical Systems, Inc., innovatore leader nel campo della robotica chirurgica, ha ottenuto significative vittorie legali nelle sue controversie sui brevetti in corso contro il suo concorrente molto più grande, Elekta, consolidando la continua disponibilità dell'innovativo Radiochirurgia giroscopica ZAP-X® piattaforma nei mercati globali.

Nell'aprile 2019, Elekta ha affermato che lo ZAP-X violava il suo brevetto 7,296,648, che descriveva un progetto teorico per un dispositivo di radiochirurgia che non è mai stato immesso sul mercato. La causa di Elekta contro ZAP Surgical richiedeva un risarcimento pecuniario con una tripla maggiorazione per violazione intenzionale, nonché un'ingiunzione che vietasse l'importazione, la produzione, l'uso e la vendita dello ZAP-X.

Il momento cruciale in questa controversia legale si è verificato nell'aprile 2021 quando l'Ufficio brevetti e marchi degli Stati Uniti (USPTO) ha stabilito che le rivendicazioni di brevetto originali di Elekta non erano valide, mettendo in dubbio sulla base delle accuse iniziali di Elekta.

Il 21 settembre 2023, la Corte d'Appello Federale degli Stati Uniti ha emesso una sentenza definitiva sul ricorso di Elekta, riaffermando la decisione dell'USPTO del 2021 e affermando che le rivendicazioni fatte nel brevetto 7,296,648 non sono brevettabili a causa di "ovvietà". La commissione giudiziaria ha esaminato meticolosamente le argomentazioni di Elekta e le ha trovate “poco convincenti”, risolvendo così la questione in modo definitivo a favore di ZAP Surgical.

Inoltre, ZAP Surgical ha celebrato un'altra significativa vittoria il 14 settembre 2023, quando il Tribunale federale tedesco dei brevetti di Monaco ha dichiarato non valido il brevetto europeo 1 680 023 di Elekta, che riguarda la stessa tecnologia. Questa decisione tedesca fa eco ai sentimenti espressi dai tribunali statunitensi, rafforzando ulteriormente la posizione di ZAP Surgical in questa lunga battaglia legale.

In risposta alle recenti vittorie legali, il dottor John R. Adler, Jr., professore di neurochirurgia a Stanford e fondatore e amministratore delegato di ZAP Surgical Systems, ha commentato: "Siamo soddisfatti dell'esito di questi procedimenti legali, che riaffermano la integrità e innovazione dietro la piattaforma ZAP-X.”

“La vera innovazione è difficile e irta di fallimenti. Non sorprende che il nostro sistema legale sia sovraccarico di frivole cause sui brevetti da parte di aziende che hanno dimenticato come innovare, dove l’obiettivo potrebbe non essere quello di prevalere, ma semplicemente di spendere, distrarre e prevenire concorrenti molto più piccoli e con una scarsa capitalizzazione”, ha aggiunto Adler. “Chi soffre di più? I sistemi sanitari globali e, soprattutto, i pazienti. Non importa, ZAP Surgical rimane imperterrita nella sua missione di migliorare la vita dei pazienti attraverso tecnologie mediche innovative ed economiche, raddoppiando gli sforzi per fornire la piattaforma ZAP-X ai professionisti medici di tutto il mondo”.

Dopo aver avviato i primi trattamenti sui pazienti nel solo 2019, la piattaforma ZAP-X ha riscontrato un notevole successo con oltre 55 installazioni e ordini di sistemi. Utilizzando un moderno acceleratore lineare per generare radiazioni, ZAP-X si distingue come pioniere con l'unico sistema di radiochirurgia cranica dedicato che elimina la necessità di fonti radioattive di Cobalto-60. Questa caratteristica innovativa non solo elimina le spese sostanziali legate all’hosting, alla protezione e alla sostituzione regolare degli isotopi radioattivi volatili, ma si allinea anche con la posizione dell'Associazione internazionale per l'energia atomica (AIEA)., che scoraggia fortemente l'uso di materiali radioattivi in ​​medicina a causa di varie preoccupazioni ambientali e di sicurezza globale.

ZAP-X è anche rinomato per essere il primo e unico sistema di erogazione di radiazioni autoprotetto, eliminando così spese significative per costruire costose sale per il trattamento delle radiazioni schermate.


Informazioni su ZAP Surgical Systems, Inc.

ZAP Surgical Systems, Inc. progetta e produce la piattaforma ZAP-X® Gyroscopic Radiosurgery®. ZAP è stata fondata nel 2014 dal Dr. John R. Adler. Oltre ad essere CEO di ZAP, il dottor Adler è professore emerito di neurochirurgia e radioterapia oncologica Dorothy e TK Chan presso l'Università di Stanford. Il Dr. Adler è anche rinomato come inventore del sistema CyberKnife® e fondatore di Accuray, Inc. La piattaforma ZAP-X incorpora un design unico senza caveau che in genere elimina la necessità di costose sale di trattamento schermate. ZAP-X utilizza anche un moderno acceleratore lineare per eliminare l'uso legacy di Cobalt-60. Seguici su LinkedIn.

Contatti: Marco Arnold, ZAP Sistemi chirurgici, Inc.
Vicepresidente senior, marketing
+1 650 492 7797, int. 101
E-mail: info@zapsurgical.com

Notizie recenti